Fifth Ave e High Line

20140602_131034Prima di tornare a Milano non potevamo farci mancare un po’ di shopping sulla Fifth Ave, così da Central Park proseguiamo sul viale più chic della città. Nella prima parte della via incontriamo le vetrine dei grandi marchi, come Bulgari, Louis Vuitton, Armani e l’immancabile Tiffany, proprio quella del film, che è sempre stato l’obiettivo non dichiarato di questo viaggio: vedere dal vivo i sei piani della storica gioielleria! Al pianterreno ci accolgono vetrine con diamanti da capogiro e commessi vestiti di tutto punto, che quasi mi sento fuori posto; saliamo al terzo piano, quello dell’argenteria, e qui possiamo ragionare! Dopo esserci lustrate gli occhi e avere provato tutte le possibili alternative, arriviamo finalmente alla nostra scelta: io compro la classica collanina con il cuore azzurro, ma non per me. Faccio un giro al sesto piano per chiedere se lucidano il mio anello in argento, ma l’attesa è lunga, quindi rinuncio. In realtà è una scusa per vedere gli altri piani di questo palazzo incantato, che fa sognare chiunque dal 1940.

P1250693Rivediamo la luce del sole dopo circa due ore e continuiamo la nostra passeggiata sulla Fifth Ave, entrando di tanto in tanto in qualche negozio: Tiffany ha già assorbito molte delle nostre energie per lo shopping. Davanti a noi svetta l’Empire State Building. Giriamo sulla 35th St, arrivando in Herald Square, dove ci sono i grandi magazzini Macy’s, altri piani di tutto il comprabile, che richiederebbero almeno mezza giornata per una selezione accurata degli articoli. Macy’s è uno dei più grandi magazzini del mondo e al suo interno c’è davvero qualsiasi cosa. L’edificio conserva inoltre alcune parti in legno, come le scale mobili, originali degli inizi del ‘900. Visto che il tempo stringe, ci diamo un’ora per disperderci nei diversi piani, tra vestiti, gioielli, borse, oggetti per la casa e tantissimo altro. Un’ora vola.

Andiamo verso l’ultima, imperdibile tappa, la High Line, un esempio sbalorditivo di riqualificazione urbanistica, attuato nel 1999. Questa vecchia ferrovia sopraelevata, costruita negli anni ’30 per rendere più efficienti i trasporti delle merci, superando il problema del traffico cittadino, è oggi un parco, che sorvola un pezzo di Manhattan. Il pavimento è in legno, dove ci sono i binari cresco le piante e ci sono le panchine per riposare. E’ un altro angolo di pace, unico nel suo genere.

DCIM100GOPRO

Percorriamo un pezzo della High Line, cercando di non pensare all’imminente rientro. Ci godiamo ancora qualche attimo di serenità sulle panchine al sole e poi è ora di andare. Fermiamo un taxi, sfoggiando ormai una certa dimestichezza, per ritornare in albergo a prendere i bagagli. Con la linea E della metro, che prendiamo sotto il nostro albergo, andiamo fino alla fermata Jamaica Station usando la Metrocard e poi prendiamo l’Air Train fino all’aeroporto di JF Kennedy, acquistando il biglietto da 5$.

Saluto questa città magnifica, cercando di imprimere nella mia mente ogni attimo di questi cinque giorni, perché non sono stati un sogno, ho vissuto davvero a New York. L’aereo decolla e Marco mi da una scatoletta azzurra…proprio quella di Tiffany…no, tranquilli, niente anello, ma una bellissima collanina col cuore. Posso dire di avere concluso proprio in bellezza!

Ciao New York, tornerò a trovarti, ma la prossima volta vorrei viverti con più calma e ho già pensato a come: un giorno intero a Central Park, un musical a Broadway, una partita di basket a Brooklyn, musica jazz dal vivo in un locale di Greenwich Village, un cocktail sul rooftop di un moderno grattacielo e, con tutta calma, shopping ai magazzini Macy’s. Insomma, ci vogliono almeno altri 5 giorni!

Viaggiconmehttps://www.viaggiconme.it
Mi chiamo Silvia e amo viaggiare. Ho un debole per il Mondo in generale e per Londra in particolare. Nei miei viaggi non manca mai la compagnia, lo zaino in spalla e un buon programma. Dalla mia passione per il viaggio nasce ViaggiConMe, uno spazio per condividere racconti, consigli ed informazioni, tratti dalle mie esperienze di viaggiatrice ed organizzatrice, con chiunque voglia visitare le stesse mete.

Related Post

Iscriviti alla Newsletter

Iscrivendoti sarai aggiornato ogni mese sulle mie avventure e proposte di viaggio!

Iscrivendoti accetti la Privacy Policy

Ultimi Post

Viaggio in Spagna: cosa vedere ad Alicante in 2...

Alicante non era tra le città europee della mia wish list, ma mi sbagliavo....

Mangiare a Palermo: 6 posti dove assaggiare le specialità...

Ogni volta che visito un posto cerco di assaggiare le specialità locali provando esperienze...

Gita fuori porta da Milano: cosa vedere nel borgo...

Era una domenica di settembre del 2017, quando Marco, per festeggiare il mio compleanno,...

Viaggio in Madagascar: visitare il Parco Nazionale Tsingy di...

Il Madagascar è un'isola dell'Oceano Indiano ricca di unicità: molte sono le specie animali...

Viaggio a Cuba: itinerario di 11 giorni nell’affascinante isola...

Cuba è stata esattamente come me l'aspettavo: nulla che non avessi già visto, sentito...

Organizzare un weekend a Breslavia (Wroclaw): come spostarsi, dove...

Organizzare un viaggio a Breslavia (in polacco Wroclaw) è molto semplice: la città è...

Categorie Popolari

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui