Vondelpark in bicicletta

3° GIORNO AD AMSTERDAM – domenica 16 settembre 2012 (parte 1)

Oggi è l’ultimo giorno ad Amsterdam e non possiamo andare via senza prima aver visitato la città con il mezzo più tradizionale: la bicicletta! Dirlo è più semplice che farlo: i ciclisti olandesi non hanno alcuna pietà per i turisti con lo sguardo perso, che gli sono puntualmente di intralcio. Ad Amsterdam tutti usano la bicicletta, dall’impiegato, allo studente, alla mamma, e nessuno ha tempo da perdere: tu, turista, che ti trovi esattamente sulla loro scia, ti devi togliere oppure ti devi muovere! Ignare di tutto ciò, noleggiamo tre biciclette nel punto noleggio Mac Bike in Weteringschans 2, vicino a Leidseplein, che è anche convenzionato con la I Amsterdam City Card, per un costo di 12.00 euro a persona per 3h, dalle h10.00-13.00. Lo sconto del 25% con la City Card è valido se si noleggia la bicicletta per 1, 2 o 3 giorni, quindi nel nostro caso non è stato applicato.

Pronte per scoprire il Vondelpark in bicicletta!

Prima di avventurarci nella città, pedaliamo tra i sentieri del Vondelpark, un enorme parco pubblico di 47 ettari situato vicino al Quartiere dei Musei. Il parco è stato fondato nel 1865 da due architetti residenti nella zona e prende il nome dal poeta olandese Joost van den Vondel. In bicicletta è semplice muoversi nell’immensa area verde, tra laghetti, numerose specie di alberi, piante e animali, vari punti di ristoro e un teatro all’aperto. Noi abbiamo girato il parco in un paio d’ore, ma gli si potrebbe dedicare anche mezza giornata per godere appieno del clima rilassante. La domenica mattina il parco si popola di uomini e donne che fanno jogging, mamme con la carrozzina e ciclisti, mentre il resto della città si risveglia lentamente dalla movida del sabato sera.

Angoli graziosi del Vondelpark

Laghetti e anatre nel Vondelpark

Il verde del Vondelpark

Usciamo dal Vondelpark e ci lanciamo in giro per la Cerchia dei Canali Est, arrivando fino al Magere Brug o Ponte Magro, uno dei ponti tradizionali simbolo di Amsterdam. Il Ponte Magro è un doppio ponte levatoio in legno, che può essere attraversato solo da biciclette e pedoni. Lungo il tragitto veniamo bruscamente superate da tutte le specie autoctone di ciclisti, che schizzano alla velocità della luce, suonando per farsi strada: una volta passato l’iniziale disorientamento, proseguiamo senza farci più intimorire! Devo ammettere che girare Amsterdam in bici è un’esperienza tutt’altro che semplice e scontata, ma assolutamente da provare.

Il Ponte Magro

Felici di essere sopravvissute, riportiamo le biciclette da Mac Bike e andiamo nel quartiere ebraico di Jordaan, ultima tappa della giornata.

About the Author

Viaggiconme
Author with 69 posts
More about Viaggiconme

Mi chiamo Silvia e amo viaggiare. Dopo tanti bellissimi viaggi fai da te, è diventata sempre più forte la mia voglia di condividere la ricchezza e l'esperienza che ogni viaggio mi regala: nasce così ViaggiConMe. ViaggiConMe condivide tutto ciò che un viaggio può ispirare: racconti, immagini, riflessioni, emozioni, citazioni, notizie, consigli e soprattutto la voglia di andare.

Related Articles

Leave a Comment

About me

I prossimi viaggi

Agosto 2017 - Perù