Itinerario di 3 giorni a Copenaghen

Non più Amsterdam e non ancora Stoccolma, così mi piace definire Copenaghen. La capitale della Danimarca raccoglie in sè i tratti distintivi delle sue “vicine di casa”, che molto ho apprezzato: lo spirito giovane, le mille biciclette ed i canali punteggiati da imbarcazioni ricordano Amsterdam; le case colorate, le isole avvolte dal profumo del mare e la forte tradizione marittima ricordano Stoccolma. Il carattere poliedrico di Copenaghen convive poi con l’essenza regale, riconoscibile nelle tracce dei suoi re e delle sue regine, tra palazzi reali, giardini incantati, antichi edifici ed eleganti piazze.

Ho visitato Copenaghen dal 09 – 12 ottobre 2014 ed ho elaborato un itinerario di 3 giorni attraverso i luoghi imperdibili della città. Per maggiori dettagli sulle singole tappe, potete cliccare sui link di approfondimento, mentre per le informazioni pratiche guardate muoversi, mangiare e dormire a Copenaghen.

1° GIORNO

Il punto di partenza di una visita a Copenaghen è senza dubbio la sua piazza principale, la Radhuspladsen, dominata dal Municipio e situata nel cuore dell’Indre By o Centro. Da qui proseguite nel vicino Quartiere Latino, che ospita l’Universitetet, l’università più antica del paese, la cui lingua ufficiale era appunto il latino. Nel quartiere si trova anche la Rundetaarn o Torre Rotonda, fondata da Cristiano IV per farne un osservatorio, che merita una visita.

Rundetaarn

A sud del Quartiere Latino imboccate Strøget, la via pedonale più lunga del mondo e la principale via dello shopping della città. Una passeggiata lungo questa via vi condurrà attraverso piazze con antiche fontane fino ad incrociare Gammel Strand, dove salpa il battello del Grand Canal Tour per ammirare la città dai suoi canali.

Strøget

In partenza per il Grand Canal Tour da Gammel Strand

Percorrete Strøget fino al punto finale di Kongens Nytorv, la Nuova Piazza del Re, dove nel medioevo avvenivano le esecuzioni capitali. Nei dintorni della piazza potrete trovare diversi posti per il pranzo: noi siamo stati al Cafè Dan Turell, convenzionato con la Copenaghen Card.

Vicino alla piazza si trova il famoso canale Nyhvan, che significa Porto Nuovo, costeggiato da case colorate in stile olandese del XVII-XVIII secolo. Fate una sosta al piccolo Museo dell’Ambra, situato in una residenza del 1606 all’inizio del canale, che presenta un’esposizione dell’Oro del Nord.

Nyhavn

Dal canale Nyhavn parte una passeggiata lungo la banchina che arriva fino alla maestosa Gefionspringvandet, la fontana che raffigura la Dea Gefion al comando di quattro buoi. Oltre la fontana troverete ad attendervi, seduta su uno scoglio, la statua della Sirenetta, un omaggio al personaggio della fiaba di Hans Christian Andersen.

Gefionspringvandet

Sirenetta

Per cena assaggiate la cucina tipica danese nell’ambiente intimo del Nordskovs Spisestue e dopo cena dirigetevi ai bellissimi Giardini di Tivoli, per vederli illuminati di sera e per assistere al “Tivoli Illumination”, un magnifico spettacolo di luci sul lago.

Giardini di Tivoli illuminati

2° GIORNO

Dedicate la mattinata alla visita del Rosenborg Slot, dove sono custoditi i gioielli della corona. Il palazzo reale fu inizialmente costruito come residenza estiva del Re Cristiano IV, ma divenne residenza ufficiale dei sovrani successivi fino a Federico IV. Se il tempo lo consente, fate una passeggiata nei Kongens Have, i giardini reali più antichi della Danimarca che circondano il palazzo.

Rosenborg Slot

Con una passeggiata raggiungete l’Amalienborg Slot, nell’aristocratico quartiere di Frederiksstaden, che consiste in un complesso di quattro palazzi in stile rococò disposti intorno ad una piazza ottagonale. Dal 1967 nel Palazzo di Cristiano IX risiedono la regina Margrethe e il marito Henrik. Alle h12.00 non perdetevi il cambio della guardia! 

Guardie in arrivo all’Amalienborg Slot per il cambio della guardia

Entrate per una breve visita nella Marmorkirken, o Chiesa di Marmo, interamente costruita in marmo norvegese, con la cupola fatta sul modello della Basilica di San Pietro a Roma e visibile dalla piazza centrale dell’Amalienborg Slot.

Marmorkirken visibile dalla piazza centrale dell’Amalienborg Slot

Per pranzo provate il mercato gastronomico di Torvehallerne, dove troverete bancarelle e chioschi per uno spuntino da consumare nei tavoli all’aperto o all’interno della moderna struttura in vetro e acciaio.

Nel pomeriggio raggiungete il quartiere di Vesterbro per una visita al vecchio birrificio della Carlsberg, immergendovi nella storia del marchio fondato nel 1847 da J.C. Jacobsen e assaporando una pinta di birra alla fine del tour! Non dimenticatevi di immortalare l’Elephant Gate, l’icona dell’edificio che ospita il Carlsberg Museum&Business Center.

Cortile del vecchio birrificio Carlsberg

Concludete la giornata con una cena al Tight, un moderno locale in pieno centro, ma non prima della consueta tappa all’Hard Rock Cafè!

3° GIORNO

Una visita della città non è completa se non si scopre anche il suo lato più insolito, nascosto a Christiania, un quartiere hippie fondato negli anni ’70 da un gruppo di ribelli, dove è ancora consentito lo spaccio di droghe leggere. Per arrivare a Christiania attraversate il quartiere di Christianshavn con una piacevole passeggiata lungo l’omonimo canale, costeggiato da case colorate in stile olandese e popolato da barchette attraccate, chiamato anche “Piccola Amsterdam”.

Christianshavn Kanal

Nel quartiere di Christianshavn salite sulla vertiginosa torre a chiocciola della Vor Freslers Kierke, per ammirare la città dall’alto, e visitate l’interno della Christians Kirke, che ricorda un teatro.

Vor Freslers Kierke

Veduta della città dalla torre della Vor Freslers Kierke

Fate un salto indietro nel tempo con un pranzo al Rabes Have, il pub più antico di Copenaghen, e ritrovate le origini della città con una passeggiata sull’isolotto di Slotsholmen, dove Copenaghen è stata fondata dal vescovo Absalon nel 1167 e dove oggi si trovano il parlamento, ospitato nel Christiansborg Slot, e il Palazzo della Borsa.

 God tur!

About the Author

Viaggiconme
Author with 69 posts
More about Viaggiconme

Mi chiamo Silvia e amo viaggiare. Dopo tanti bellissimi viaggi fai da te, è diventata sempre più forte la mia voglia di condividere la ricchezza e l'esperienza che ogni viaggio mi regala: nasce così ViaggiConMe. ViaggiConMe condivide tutto ciò che un viaggio può ispirare: racconti, immagini, riflessioni, emozioni, citazioni, notizie, consigli e soprattutto la voglia di andare.

Related Articles

Leave a Comment

About me

I prossimi viaggi

Agosto 2017 - Perù