L’Esala Perahera di Kandy, il buddhismo in festa

7° GIORNO IN SRI LANKA – lunedì 08 agosto 2016 (parte 3)

L’Esala Perahera è la festività buddhista più importante dello Sri Lanka e una delle più straordinarie di tutta l’Asia. Questa celebrazione onora la reliquia del Sacro Dente di Buddha, custodita nel Sri Dalada Maligawa, e le quattro divinità guardiane – Natha, Vishnu, Kataragama e Pattini – affinché concedano pioggia e prosperità alla terra. Si dice infatti che, entro un mese dalle celebrazioni, venga a piovere! Esala Perahera significa “Processione di Esala” e avviene nei 10 giorni che precedono il plenilunio del mese di Nikini, durante il mese di Esala. Questo periodo cade nei mesi di luglio o agosto del nostro calendario.

L’inizio dell’Esala Perahera

In cosa consiste l’Esala Perahera? Come dice il nome stesso, è una processione, che avviene ogni giorno per 10 giorni con intensità crescente e seguendo un percorso sempre più lungo, segnalato da appositi cartelli appesi per strada. Questa processione è in realtà l’insieme di cinque processioni, che sfilano in un ordine ben preciso: in testa c’è la Maligawa Perahera seguita dalla Natha Perahera, Vishnu Perahera, Kataragama Perahera e Pattini Perahera. Nei primi giorni della festività tutti i cortei si radunano davanti al Sri Dalada Maligawa, mentre negli ultimi giorni le processioni partono dal Sri Dalada Maligawa e dai rispettivi devale per poi unirsi in un unico corteo.

Cartelli per strada che indicano il percorso dell’Esala Perahera

Nella parata sfilano una cinquantina di elefanti adornati con luci e stoffe di colori diversi, in base al corteo di appartenenza, e intervallati da danzatori, sbandieratori, lanciatori di frusta, cantanti e percussionisti. I monaci buddhisti hanno i posti riservati in una tribuna costruita per l’occasione e i “calmatori di elefanti” seguono i pachidermi durante la sfilata nel caso si agitassero per l’euforia della festa.

Tribuna dei monaci nel pomeriggio in attesa di assistere all’Esala Perahera

Percussionisti che sfilano durante l’Esala Perahera

Maligawa Perahera

Natha Perahera

Vishnu Perahera

Kataragama Perahera

Pattini Perahera

Nei primi cinque giorni la processione prende il nome di Kumbal Perahera ed i festeggiamenti sono più contenuti, mentre nei successivi cinque giorni si chiama Randoli Perahera e il percorso si allunga, dando vita a festeggiamenti sempre più spettacolari. Nei cinque giorni prima dell’inizio, ci sono le processioni solo nei singoli devale, le Devale Peraheras, mentre nella mattina dell’ultimo giorno, il Day Perahera, i cortei dei quattro devale raggiungono il fiume Mahaweli per il rito del “water cutting” e tornano poi verso Kandy per unirsi alla Maligawa Perahera, concludendo i festeggiamenti. L’ultima sera l’elefante Maligawa trasporta un baldacchino con la reliquia del Sacro Dente di Buddha.

Processione nel Natha Devale nella sera prima dell’inizio dell’Esala Perahera

Noi abbiamo assistito al primo giorno dell’Esala Perahera (1st Kumbal Perahera), che si è svolta dal 08-16 agosto 2016. La processione è iniziata alle h20.00, ma alle h17.00 le vie nei pressi del Sri Dalada Maligawa erano completamente bloccate e l’accesso era possibile solo dai punti di controllo: una volta entrati nell’area adibita alla processione era impensabile poter tornare indietro e tantissime persone erano già sedute ai lati delle strade, in attesa dell’inizio.

I punti di controllo nelle strade intorno al Sri Dalada Maligawa

Persone sedute ai bordi delle strade in attesa dell’Esala Perahera

Persone sedute ai bordi delle strade in attesa dell’Esala Perahera

Molti turisti hanno acquistato in anticipo i posti a sedere nei negozi o sui balconi dei locali, ma noi abbiamo preferito vivere l’esperienza per strada, con la gente del posto, anche se non è stato semplice trovare una postazione con una buona visuale: dopo vari spostamenti siamo finiti in piedi dietro alla tribuna dei monaci! Man mano che si avvicinava l’ora dell’inizio, era sempre più difficoltoso pensare di spostarsi.

Posti a sedere riservati per l’Esala Perahera

Chiedete conferma alle persone accanto a voi sul percorso che compie la processione, perchè si modifica ogni sera e potrebbe non passare dal punto in cui vi trovate. Infatti, molte persone del posto si siedono anche ai bordi delle strade in cui non passa la processione, accontentandosi dell’influsso benefico che ricevono guardandola da lontano.

Nella prima sera la celebrazione è durata 3h e, nonostante fossimo in piedi dal pomeriggio, la fatica è stata ampiamente ricompensata: la profonda venerazione che trapela dalla folla al passaggio del sacro corteo unita allo spettacolo vero e proprio della processione creano un’atmosfera unica di festa. Se state programmando un viaggio in Sri Lanka nel mese di agosto, passate assolutamente per Kandy nei giorni dell’Esala Perahera!

La folla che defluisce al temine della processione

INFORMAZIONI PRATICHE:

  • La prima sera dell’Esala Perahera la processione è durata dalle h20.00-23.00, compiendo un breve percorso circolare attorno all’ingresso del Sri Dalada Maligawa. Già dalla mattina molte persone iniziavano ad appostarsi per strada e alle h17.00 i bordi delle strade erano pieni di gente in attesa.
  • Assistere all’Esala Perahera per strada è una bella esperienza, oltre che gratuita, ma si può fare nei primi giorni, perchè c’è meno gente e la processione è più corta, poi vale la pena di procurarsi un posto comodo da cui seguirla. Arrivando presto nel pomeriggio potete appostarvi in un buon punto, tenendolo occupato fino all’inizio della processione. Portatevi quindi acqua e cibo, perchè da lì non vi muoverete più! Arrivando più tardi come noi, un posto dove stare lo trovate, ma la seguirete in piedi. Ricordatevi di chiedere alle persone vicino a voi se la processione passa per il punto in cui vi trovate!
  • Per acquistare i biglietti per l’Esala Perahera potete chiedere alla vostra guesthouse o albergo, che sicuramente sarà in grado di procurarveli oppure di indirizzarvi nel luogo per l’acquisto. Girando per la città si incontrano diversi negozi o locali che vendono posti riservati, quindi potete provare ad acquistarli anche in autonomia. Vi consiglio di acquistarli con un po’ di anticipo, soprattutto se volete assicurarvi un posto con una buona visuale e se andate negli ultimi giorni, i più belli e i più affollati, della festività. In realtà, se assistete ai primi giorni della processione, potreste trovarli anche il giorno stesso. Il costo è mediamente di 50 euro/persona (8.000 Rs).
  • Una volta entrati nelle strade adibite alla processione è impossibile tornare indietro e ancora meno una volta iniziata: sappiate che, se decidete di assistere all’Esala Perahera, dura tanto e vi tocca stare fino alla fine!
  • Man mano che la festività prosegue, cresce la sua spettacolarità, ma anche lo scompiglio in città, per cui è tutto bloccato: regolatevi per le visite e per gli spostamenti.

About the Author

Viaggiconme
Author with 69 posts
More about Viaggiconme

Mi chiamo Silvia e amo viaggiare. Dopo tanti bellissimi viaggi fai da te, è diventata sempre più forte la mia voglia di condividere la ricchezza e l'esperienza che ogni viaggio mi regala: nasce così ViaggiConMe. ViaggiConMe condivide tutto ciò che un viaggio può ispirare: racconti, immagini, riflessioni, emozioni, citazioni, notizie, consigli e soprattutto la voglia di andare.

Related Articles

Leave a Comment

About me

I prossimi viaggi

Agosto 2017 - Perù