In treno nella Hill Country: Haputale e la Dambatenne Tea Factory

4° GIORNO IN SRI LANKA – venerdì 05 agosto 2016

Oggi ci attende uno dei viaggi in treno tra i più belli del mondo. La ferrovia che da Ella arriva a Kandy attraversa la Hill Country, tra montagne e piantagioni di thè, regalando scorci spettacolari sul paesaggio circostante. Il panorama è talmente incantevole nel tratto tra Ella e Nuwara Eliya, da classificarsi tra i viaggi in treno più belli in assoluto. E volendo godere a pieno del fascino della Hill Country, abbiamo deciso di fare una tappa intermedia ad Haputale, inspiegabilmente poco presente sugli itinerari turistici, ma da non perdere affatto per la sua magnifica posizione. Salutato Prasanna, il driver che ci ha accompagnato negli scorsi tre giorni, proseguiamo il nostro viaggio con i mezzi locali.

Dopo colazione, andiamo con i tuk tuk fino alla stazione di Ella. Mi stupisce sempre la potenza di questi piccoli veicoli: ogni tuk tuk porta tre persone, inclusi gli zaini, e sale senza esitazione sui tornanti ripidi! Alla stazione ci sono molte persone in attesa del treno, e tante di queste sono turisti, che arriva puntuale alle h11.00. Saliamo nella carrozza panoramica di prima classe, con i posti già prenotati, e dall’ampio vetro vediamo i binari perdersi nella folta vegetazione.

In attesa del treno alla stazione di Ella

Treno da Ella ad Haputale, carrozza panoramica di prima classe

Il treno viaggia lentamente e possiamo sporgerci dal finestrino, stando attenti a ritrarci quando la vegetazione invade le rotaie. Nei villaggi i contadini ci salutano e, una volta passato il treno, riprendono a camminare sui binari, che a volte sono l’unica strada percorribile. Ma la vera magia di questo viaggio è che ci si può sedere con le gambe a penzoloni sulla porta della carrozza! Ammirare la natura che scorre senza un vetro davanti ha un effetto ipnotico e, incantati come bambini, non vorremmo più staccarci da qui. Nell’ultimo tratto, il treno passa tra le piantagioni di thè, entrando nel vivo della Hill Country.

In treno tra Ella e Haputale

Persone in cammino sui binari

In treno tra le piantagioni di thè 

Arriviamo alle h12.00 ad Haputale. L’aria è più fresca rispetto ad Ella, siamo a 1400m. Recuperiamo due tuk tuk fuori dalla stazione per raggiungere la guesthouse Leisure Mount View Holiday Innleggermente defilata rispetto al piccolo centro ed immersa tra le piantagioni di thè: dalla camera il panorama è stupendo.

Il panorama dalla camera del Leisure Mount View Holiday Inn

Il cortile del Leisure Mount View Holiday Inn

Gli stessi tuk tuk si rendono disponibili per accompagnarci all’Adisham Monastery e alla Dambatenne Tea Factory, la fabbrica di thè fondata da Sir Thomas Lipton nel 1890. L’Adisham Monastery è un cottage del XVIII secolo, con tanto di giardino all’inglese, costruito da un coltivatore di thè inglese. Oggi è un monastero benedettino e il soggiorno e la biblioteca originali sono aperti al pubblico. Anche se la visita è breve, merita ugualmente vedere questo angolo tutto british in contrasto con la natura selvaggia dello Sri Lanka.

La cura del giardino dell’Adisham Monastery

Proseguiamo verso la Dambatenne Tea Factory, distante 13km da Haputale. Sulla strada che sale tra le montagne, costeggiando le piantagioni di thè, incontriamo molti tamil, i cosiddetti “tamil delle piantagioni”, che lavorano o all’interno delle fabbriche di thè della zona o nelle relative piantagioni. Tra i rilievi montuosi che si perdono all’orizzonte, appollaiato sulla cima della montagna, distinguiamo Haputale.

Veduta di Haputale lungo la strada verso la Dambatenne Tea Factory

Tra montagne e piantagioni di thè andando verso la Dambatenne Tea Factory

Arriviamo alla fabbrica Dambatenne, la più grande dello Sri Lanka con 1500 dipendenti, e partecipiamo alla visita guidata, dove ci spiegano il processo di produzione del thè e ci mostrano i macchinari usati per ogni passaggio. Il processo è molto semplice: la prima fase è di asciugatura delle foglie, che vengono poi arrotolate nella “rolling machine” e tagliate fino a 6 volte; la polvere viene pulita e setacciata in 3 setacci di dimensioni diverse: la polvere più fine costituisce il thè di qualità più pregiata, contraddistinto dal marchio BOPF, che è quello maggiormente venduto in Europa. Infine, la polvere viene essiccata e pulita, prima di essere riposta nei sacchi per l’esportazione. La fabbrica oggi rifornisce vari brand, tra cui Lipton.

La Dambatenne Tea Factory

Setaccio per il thè alla Dambatenne Tea Factory

Quello appena descritto è il processo di produzione del thè nero, la tipologia di thè principalmente prodotta in Sri Lanka. Per produrre il thè verde, le foglie vengono arrotolate, ma non tagliate ed essiccate; mentre il thè bianco deriva da una pianta diversa, che rappresenta solo il 5% delle piantagioni dell’isola. Il periodo di massima produttività delle piantagioni va da aprile a giugno, dove la fabbrica lavora 7 giorni su 7, mentre nei restanti 9 mesi lavora 5 giorni su 7. Nel periodo di maggiore attività, si raccolgono fino a 22.000 kg di foglie per produrre 4.500 kg di thè al giorno. Le foglie di piccole dimensioni sono quelle più giovani, da cui si produce il thè di prima qualità, mentre quelle più grandi, sono foglie mature, da cui si produce un thè di seconda qualità.

I bambini tamil dei villaggi circostanti ci salutano, mentre passeggiamo tra le piantagioni nei dintorni della fabbrica. Una signora tamil, con i tipici denti colorati di rosso, ci invita ad entrare nella sua casa. Dopo un attimo di diffidenza (il sorriso sanguinolento non è incoraggiante, ma sappiamo essere dato dalle noci di betel, che i tamil usano masticare), entriamo in questa casa buia di cemento, su un unico piano, dove la signora vorrebbe farci accomodare. Proviamo a svicolare, ma lei ci trattiene, semplicemente per chiederci di fare una foto, lasciandoci poi l’indirizzo per inviargliela! In realtà a parlare in inglese è un bambino: in Sri Lanka spesso i bambini parlano inglese meglio degli adulti. Ci chiede delle penne e delle caramelle, che gli lasciamo con piacere.

Le piantagioni di thè nei dintorni della Dambatenne Tea Factory

La signora tamil con i denti colorati di rosso

La foto con la signora tamil

I bambini tamil

Torniamo ad Haputale e facciamo un giro nel piccolo centro, con qualche negozio, bancarella e supermarket, dove troviamo persino la Nutella! Nonostante le dimensioni ridotte, il centro è trafficato, con un discreto passaggio di pullman e tuk tuk. Non si vedono praticamente turisti in giro, tranne noi, e il paese è abitato da tamil, che sono per la maggior parte mussulmani e in piccola parte hinduisti.

Bancarelle e negozi nel centro di Haputale

Donne tamil ad Haputale

Rientriamo alla guesthouse e guardiamo il tramonto dalle vicine piantagioni di thè. Appena il sole si nasconde all’orizzonte, inizia a fare freddo, quindi torniamo per prepararci alla cena: un buffet a base di rice&curry. Tra le verdure, assaggiamo delle ottime melanzane, patate dolci e piccanti con cipolla e il mango al curry, oltre alle immancabili lenticchie al curry. La serata si conclude presto in vista della sveglia all’alba per la salita al Lipton Seat.

INFORMAZIONI PRATICHE:

  • Costo di un tuk tuk da guesthouse Country Homes a stazione di Ella: 200 Rs.
  • Costo del viaggio in treno da Ella ad Haputale in carrozza panoramica di 1° classe: 1000 Rs/persona, durata del viaggio 1h (h11.00-12.00). I biglietti dei 3 viaggi in treno sono stati prenotati dal driver Amitha De Silva, contattato dall’Italia, saldando in loco la spesa dell’acquisto anticipato.
  • Costo di un tuk tuk da stazione di Haputale a guesthouse Leisure Mount View Holiday Inn: 100 Rs.
  • Costo totale del pernottamento alla guesthouse Leisure Mount View Holiday Inn: 132 euro per 3 camere doppie per 1 notte. Il pagamento è in contanti con cena e colazione escluse e su richiesta. La guesthouse è gestita da due ragazzi, fratello e sorella, sempre sorridenti e disponibili. L’interno è molto curato e pulito, con stanze grandi, arredate in stile singalese, e un piccolo cortile per rilassarsi, dove ci è stato offerto il thè di benvenuto.
  • Costo totale di 2 tuk tuk per il tour Haputale – Adisham Monastery – Dambatenne Tea Factory – Haputale: 4000 Rs.
  • Costo dell’ingresso all’Adisham Monastery: 250 Rs/persona, tempo della visita 30 minuti.
  • Costo della visita guidata in inglese alla Dambatenne Tea Factory: 250 Rs/persona, tempo della visita 30 minuti; al termine della visita si possono acquistare confezioni di thè.
  • Moneta locale: la moneta dello Sri Lanka è la Rupia dello Sri Lanka (tasso di cambio indicativo: 1,oo euro = 162,00 Rs).

About the Author

Viaggiconme
Author with 69 posts
More about Viaggiconme

Mi chiamo Silvia e amo viaggiare. Dopo tanti bellissimi viaggi fai da te, è diventata sempre più forte la mia voglia di condividere la ricchezza e l'esperienza che ogni viaggio mi regala: nasce così ViaggiConMe. ViaggiConMe condivide tutto ciò che un viaggio può ispirare: racconti, immagini, riflessioni, emozioni, citazioni, notizie, consigli e soprattutto la voglia di andare.

Related Articles

Leave a Comment

About me

I prossimi viaggi

Agosto 2017 - Perù