Il Safari nell’Uda Walawe National Park

3° GIORNO IN SRI LANKA – giovedì 04 agosto 2016 (parte 1)

La jeep 4×4 ci attende alle h05.30 davanti alla guesthouse per guidarci nel safari nel Parco Nazionale di Uda Walawe. Fuori è buio e la strada è quasi vuota, ci sono pochissime auto lungo il tragitto. Si sente l’aria fresca del primo mattino, soprattutto perché la jeep è aperta: questo ci aiuta a resistere all’imminente abbiocco, tranne per Ricky, che dorme ovunque! All’ingresso del parco troviamo tante altre jeep, piene di turisti, in coda per prendere il biglietto. Aspettiamo il nostro turno e ci avviamo per i sentieri sterrati della riserva. Intanto il sole sorge.

srilanka16_mb-252

L’alba verso l’Uda Walawe National Park

srilanka16_mb-248

Jeep all’ingresso dell’Uda Walawe National Park

Il Parco Nazionale di Uda Walawe è uno dei principali parchi dello Sri Lanka ed è consigliato, oltre che per la grande varietà di specie animali, per l’avvistamento degli elefanti. Ricopre una superficie di circa 300 kmq ed è sufficientemente grande da consentire alle numerose jeep dei visitatori di disperdersi e girare in libertà. Tuttavia, nel momento in cui vengono avvistati gli elefanti, spuntano jeep da tutte le parti! I driver del parco sono infatti in contatto tra loro per segnalarsi la presenza di elefanti, in modo che tutti possano accorrere. L’avvistamento degli elefanti pare che sia più facile durante il tramonto, quando i pachidermi escono allo scoperto per bere. In effetti, durante il nostro safari mattutino, li abbiamo cercati un bel po’ prima che si palesassero.

Il nostro driver si muove con destrezza per le strade del parco, facendoci da guida e fermandosi ogni volta che incontriamo qualche animale. Nella prima parte del safari facciamo prevalentemente bird watching, avvistando un sacco di pavoni, un’aquila, un tucano, alcune cicogne e vari uccelli colorati. Poi incontriamo i bufali, che si abbeverano nei laghetti sparsi per la riserva, dove vediamo anche i coccodrilli. Degli elefanti, ancora nessuna traccia. Vediamo le scimmie, i cervi, un cinghiale, un varano e animali impercettibili, come il camaleonte. Solo quando ci addentriamo nella vasta pianura che circonda l’Uda Walawe Reservoir, l’enorme lago artificiale del parco, un elefante passa davanti a noi. Verso la fine del safari, riusciamo ad imbatterci in ben due branchi di elefanti, coronando la nostra visita.

Cicogne nell’Uda Walawe National Park

srilanka16_mb-264

Bufali immersi nei laghetti dell’Uda Walawe National Park

srilanka16_mb-279

Bufali nell’Uda Walawe National Park

Camaleonte nell’Uda Walawe National Park

Scimmie nell’Uda Walawe National Park

srilanka16_mb-302

Elefante vicino all’Uda Walawe Reservoir

srilanka16_mb-321

Branco di elefanti nell’Uda Walawe National Park

Appena fuori dal parco, un elefante solitario è appostato al bordo della strada: il driver ci spiega che è un elefante molto vecchio (si capisce dalle macchie rosa sulle orecchie e sulla proboscide), che si è abituato nel tempo a stare lì, perché i passanti  gli danno da mangiare.

Prima di inserire il Parco Nazionale di Uda Walawe all’interno del nostro itinerario, siamo stati molto indecisi tra questo e il Parco Nazionale di Yala, famoso per l’avvistamento dei ghepardi. La scelta è stata ardua, perché i ghepardi sono affascinanti, ma anche difficili da scovare, mentre gli elefanti sono un simbolo dello Sri Lanka, ma più comuni. Tuttavia, il fatto di vedere gli elefanti nel loro habitat naturale e avendo letto che, in quanto a turisti, lo Yala National Park è molto più affollato, abbiamo optato per l’Uda Walawe. Scelta giusta? A noi è piaciuto! Non solo per la vista da vicino degli elefanti, ma anche per la natura stessa del parco.

INFORMAZIONI PRATICHE:

  • Organizzazione del safari: quasi tutte le guesthouse di Uda Walawe organizzano safari nel parco. Abbiamo quindi contattato via mail il Mansala Safari Resort, la nostra guesthouse, concordando l’orario e costo del safari, che non include il biglietto di ingresso nel parco. La struttura propone un safari della durata di 4.30h e uno di 6.30h, noi abbiamo scelto la prima soluzione. Il safari si può fare in due momenti della giornata, all’alba (dalle h05.30) e al tramonto (dalle 14.00). Il costo per una jeep 4×4 per 6 persone per 4.30h di safari è stato di 110,00$.
  • Costo di ingresso nel parco: 15.00 euro (2500 Rs) a persona.
  • Se decidete di andare la mattina presto, vi consiglio di coprirvi, perché l’aria è fresca.
  • Moneta locale: la moneta dello Sri Lanka è la Rupia dello Sri Lanka (tasso di cambio indicativo: 1,oo euro = 162,00 Rs).

About the Author

Viaggiconme
Author with 69 posts
More about Viaggiconme

Mi chiamo Silvia e amo viaggiare. Dopo tanti bellissimi viaggi fai da te, è diventata sempre più forte la mia voglia di condividere la ricchezza e l'esperienza che ogni viaggio mi regala: nasce così ViaggiConMe. ViaggiConMe condivide tutto ciò che un viaggio può ispirare: racconti, immagini, riflessioni, emozioni, citazioni, notizie, consigli e soprattutto la voglia di andare.

Related Articles

Leave a Comment

About me

I prossimi viaggi

Agosto 2017 - Perù